ELUANA: MORTE PER CHOC DA TRASFERIMENTO,

nel suo esito di trasferimento ambientale. Chi ha qualche esperienza con persone deboli sa che per loro le relazioni umane sono esigenza vitale, più del cibo e dell’acqua. Privare una persona dei suoi riferimenti umani significa ammazzarla. Azzardo che per Eluana più che per il digiuno poté il venir meno delle presenze amiche da cui era circondata: digiuno di affetto più letale di quello del cibo.

Ferruccio  CROSIGNANI                                                                                              prete del Cottolengo                                                                                                           Avvenire, 17  febbraio 2009  pag.  31

ELUANA E’ MORTA DI  CREPACUORE

Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *