DISSOLUZIONE MASSONICA

Da quando ministro degli Esteri, subentrato a Frattini, subentrato alla Commissione UE al posto del filosofo Buttiglione – reo di aver chiesto di poter pensare – Fini divenne massone è in piena dissoluzione.

Il massino missone in totale confusione   prende  ragione per religione.    Costretto ad ubbidire ai suoi capi con i grembiulini per difendere i relativisti, di Eluana assassini,   vomita fiamme e fuoco su di ella bella fieri difensori cittadini.

Povera Italia in bocca ai primi, napolitani mastini,                                                                                                e sulla bocca dei  terzi, nazionalsocialisti meschini Fini,                                                                                   dei “socialmente improduttivi” biechi assassini!

Questa voce è stata pubblicata in Articoli, Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a DISSOLUZIONE MASSONICA

  1. mario scrive:

    18 MAG – ‘Fini oggi compie il peggiore attacco laicista della storia repubblicana; la fede cristiana non dovrebbe informare il comportamento e le idee dei deputati? Siamo alla vergognosa e inaccettabile discriminazione dei credenti, come ai tempi dei totalitarismi neri del ‘900’. Lo dice Luca Volonte’, dell’Udc, in una dura nota.

  2. mario scrive:

    ROMA, 18 MAG – ‘La doverosa liberta’ e vera laicita’ del Parlamento si basa anche sulla liberta’ di ciascun parlamentare che nella sua azione deve essere ispirato dagli ideali in cui crede e dalla sua esperienza, come contributo necessario al dibattito politico’. Lo afferma Rocco Buttiglione, presidente dell’Udc, a commento della posizione del presidente della Camera Fini secondo il quale il Parlamento deve fare leggi non orientate da precetti di tipo religioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *